Associazione Insegnanti Linguaggio Cinetelevisivo > spazio e ambiente nel racconto audiovisivo

spazio e tempo nel racconto audiovisivo.

 

Il linguaggio filmico crea una specifica connessione spaziale e temporale dove i luoghi e le fasi temporali, in cui si svolgono le vicende, divengono funzioni espressive di cui è indispensabile individuare la ragione intrinseca che li rende parte rilevante nelle diverse sequenze, scene, inquadrature.

Si intende esaminare il concetto di spazio in rapporto alle determinazioni portate dal linguaggio filmico: l’inquadratura fissa e l’inquadratura mobile, il raccordo di montaggio, la relazione tra inquadrature, scene e sequenze, la proiezione del punto di osservazione e del punto di vista.
Altrettanto ci si propone di sottrarre il concetto di tempo filmico alla durata reale di una inquadratura, scena, o sequenza e di interpretarlo nel suo mutarsi in tempo psicologico; di analizzarlo in rapporto alla disposizione dei tempi interni e in rapporto al ritmo del film come componente essenziale della struttura dell’opera.


Tema dell’aggiornamento con le sue articolazioni.

Si intende esaminare il concetto di spazio in rapporto alle determinazioni portate dal linguaggio filmico: l’inquadratura fissa e l’inquadratura mobile, il raccordo di montaggio, la relazione tra inquadrature, scene e sequenze, la proiezione del punto di osservazione e del punto di vista.
Altrettanto per il concetto di tempo in rapporto alla durata reale di una inquadratura, scena, o sequenza, e al suo mutarsi in tempo psicologico; in rapporto alla struttura dei tempi interni; in rapporto al ritmo del film come componente essenziale della struttura dell’opera.


Programma del corso

1ª lezione

Storia e intreccio. Ordine degli avvenimenti e loro collocazione spaziale.

2ª lezione

Il concetto di spazio filmico come unità integrante.
L’inquadratura, la scena, la sequenza.

3ª lezione

Lo spazio visibile e lo spazio supposto. La funzione del fuori campo.

4ª lezione

Il raccordo di montaggio quale fattore di connessione logica-espressiva dello spazio.

5ª lezione

Lo spazio come conseguenza del punto di osservazione e del punto di vista.

6ª lezione

Lo spazio nella letteratura, e in altre arti.

7ª lezione

Tempo della storia, tempo della rappresentazione, tempo psicologico.

8ª lezione

La costruzione del film in sequenze. L’organizzazione dei tempi interni.

9ª lezione

Passato e presente nella narrazione cinematografica.

10ª lezione

La funzione del sonoro nella costruzione dello spazio e del tempo filmico.

 

La tenuta dei corsi va discussa nelle singole situazioni in base alle risorse logistiche e strumentali dei soggetti richiedenti, anche per piccoli gruppi di utenti.


Le foto presenti sul sito sono utilizzate unicamente per scopi di illustrazione e di scambio culturale. Esse sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini in questione.

AILC - tel.3356643830 - mail: ailcroma@tiscalinet.it
torna alla presentazione
<
La nostra scuola di cinema

corsi di linguaggio cinematografico Il linguaggio cinematografico

corsi di linguaggio cinematografico La sceneggiatura e i personaggi

corsi di linguaggio cinematografico Alla ricerca del mio sguardo

corsi di linguaggio cinematografico Lo sguardo dell'altro

corsi di linguaggio cinematografico La storia del cinema / il cinema nella storia

corsi di linguaggio cinematografico Spazio e ambiente nel racconto audiovisivo

corsi di linguaggio cinematografico Cinema, letteratura, arte, scienza

corsi di linguaggio cinematografico Bambini davanti e dietro la cinepresa

corsi di linguaggio cinematografico Un autore...un film...un mondo a parte